stampa | chiudi

Sabato 9 e domenica 10 la prima edizione

La cultura inonda le strade: prende il via “Un fiume di storie”

Il festival delle letterature e delle scienze ha come tema centrale l’acqua

NAZZANO – Un paese intero per due giorni si trasforma. Diventa la culla di storie, di parole, di scienza, di arte. Sabato 9 e domenica 10 giugno si svolge, infatti, la prima edizione di “Un fiume di storie”, il festival delle letterature e delle scienze. La manifestazione prenderà in prestito gli scenari suggestivi delle piazze del paese e della riserva naturale Tevere-Farfa. La rassegna, che prende vita da un’idea di Bruna Durante e del direttore del Museo del Fiume Umberto Pessolano, segna anche l’apertura di un ciclo tematico: per questa edizione inaugurale, infatti, il tema centrale è l’acqua, mentre per il futuro saranno gli altri elementi naturali.

IL PROGRAMMA. Il festival presenta un programma ricco e corposo: entrambe le giornate, infatti, prevedono incontri a tema, da mattina a sera. L’apertura del festival è alle ore 11 di sabato, presso l’Eco-museo di Casale Bussolini, con la presentazione del festival da parte del sindaco Carlo Cola e degli organizzatori. Sono in programma, inoltre, numerosi interventi di scrittori, scienziati, giornalisti ed artisti. Tra questi, il docente Tano Grasso, simbolo nazionale della lotta all’usura ed al racket, che sabato alle ore 16:30 in piazza Belvedere terrà un incontro dal tema “La fabbrica della Storia”; sarà presente Andrea Carraro, scrittore ed editore, che alle ore 18 di sabato, sarà in piazza Garibaldi per l’incontro sul tema “Esordire oggi”. Stesso posto, stessa ora, ma il giorno seguente, domenica 10, per l’intervento di Linda Ferri, scrittrice e sceneggiatrice, che si occuperà di “Differenze tra la scrittura letteraria e la scrittura cinematografica”. La giornata di domenica, tuttavia, si apre presso l’Eco-museo Casale Bussolini, dove alle ore 11 nell’ambito dell’incontro “Le lettere della vita”, Vito Consoli intervista il genetista Giuseppe Macino, mentre alle ore ore 12:15 è la volta del metereologo Paolo Sottocorona, con “Previsioni del tempo”, intervento sul clima. Nel pomeriggio, ancora altri interventi, tra cui quello del giornalista e scrittore Giovanni Fasanella, che alle ore 19 presenta il suo libro “Il golpe inglese”. A condurre gli incontri, Filippo La Porta, saggista e critico letterario, e Daniela Matronola, giornalista e scrittrice. Il festival si conclude domenica sera con il concerto della Banda Vocale della Scuola di Musica di Testaccio, alle ore 20 in piazza Belvedere, e con la cena alle ore 21:30 in piazza della Rocca.

LE INIZIATIVE. Ai numerosi incontri previsti si accompagnano una serie di iniziative per grandi e piccoli. Nella mattina di sabato e domenica, dalle ore 10:45 alle 12, si terrà un laboratorio teatrale per bambini dai 6 ai 12 anni, a cura di Metamorfosi Teatro. Alle ore 12 di sabato presso la sala polifunzionale del Museo del Fiume, il sindaco Cola, il direttore del Museo del Fiume Umberto Pessolano ed il dirigente scolastico Mario Poli provvederanno alla premiazione dei racconti degli alunni delle scuole dei paesi dell’Unione Comuni Valle del Tevere, sul tema “L’importanza dell’acqua”; il pomeriggio è dedicato, invece, all’arte, con l’inaugurazione, alle ore 16 nella sala mostre temporanee del Museo del Fiume, della mostra “Demoni del fiume” del pittore pop-espressionista Lillo Bartoloni. Sempre alle ore 16 nella sala del porticato, proiezione del documentario “Il riflesso dipinto: l’arte di Ettore de Conciliis”, mentre alle ore 16:30 presso l’Eco-museo si terrà la visione del film-documentario di Alessandra Broccolini “Vite d’acqua. Pescatori del lago di Bolsena”. Domenica pomeriggio, dalle ore 16:15 alle 17:30, ancora spazio ai bambini, con il laboratorio di illustrazione a cura di Federico Appel.

GLI APERITIVI LETTERARI E GLI INCONTRI CON GLI AUTORI. Non mancheranno le occasioni per il palato. Nell’ambito dell’iniziativa “Case aperte”, sabato ore 12:45 aperitivo su prenotazion presso Casa Betti (sms 328.7604948), mentre alle ore 19 aperitivo con scrittori e pubblico presso il bar Punto di riferimento. Ci sarà anche occasione per trascorrere qualche ora “A tavola con gli autori”: sabato alle ore 13:30 pranzo presso Il Casale del Contadino, e cena ore 21 presso il Palazzo Baronale di Torrita Tiberina; domenica, di nuovo a pranzo, presso la Terrazza sul Tevere (obbligatoria la prenotazione). Il costo di ogni pasto è di 20 euro a persona.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.unfiumedistorie.it 

In allegato il programma integrale del festival (da scaricare)

di Gloria Di Sandro

05 Giugno 2012

stampa | chiudi