stampa | chiudi

Cronaca di Roma - Fotoreportage

I dipendenti della Fabia Mater senza stipendio a Natale: la loro protesta sarÓ un check up gratuito

Il 17 dicembre i medici e il personale offriranno visite specialistiche gratuite contro i tagli alla sanitÓ

La protesta dei medici e dipendenti della Fabia Mater (Fotoreportage di Chiara Rossi)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ROMA - La Fabia Mater è una clinica polispecialistica accreditata con il Servizio sanitario nazionale, un punto di riferimento nel quadrante Roma Est, "una perla rara" di sanità della regione Lazio, così la chiamano i stessi dipendenti che ci lavorano. L 'ostetricia è il fiore all'occhiello della struttura: vengono fatti nascere più di 2.000 bambini ogni anno. Nel blocco parto ci sono tre sale, le pareti azzurre e le luci soffuse per accogliere i nuovi nati nel modo più dolce possibile. C'è la vasca per il parto in acqua, la sedia svedese e le liane per il parto attivo, il rooming in per promuovere l'allattamento esclusivo al seno, proprio come le strutture d'avanguadia del nord. Il servizio di Partoanalgesia garantito 24 ore su 24  è completamente gratuito, così come il parto in acqua e tutti gli altri servizi erogati dalla struttura. S.M. è un anestesista e svolge un tipo di intervento altamente specialistico che è la discectomia endoscopica che permette di rimuovere l'ernia del disco senza tagli ed incisioni diminuendo il rischio di aderenze nel post operatorio. Questo tipo di intervento viene effettuato in Germania, Austria e in altri Paesi europei. La Fabia Mater è il secondo centro  ad effettuare tale procedura in tutta Italia. Molti sono i primati e le eccellenze che potremmo elencare... "eppure - dicono i dipendenti - da sette mesi non percepiscono, dalla Regione, i pagamenti delle prestazioni mediche in convenzione". A dicembre non verranno pagati gli stipendi nè la tredicesima. Nonostante questo, non ci sarà nessun corteo, nessuno striscione, i medici e tutto il personale offriranno visite specialiste gratuite a tutti gli utenti come forma di protesta nella giornata di sabato 17 dicembre.

Fotoreportage di Chiara Rossi

12 Dicembre 2011

stampa | chiudi