stampa | chiudi

La domanda va presentata entro il 31 gennaio

Pronti i "Bonus bebč" da 450 euro per ogni figlio nato o adottato nel 2011

Un’importante iniziativa della Regione Lazio nell’ambito degli fondi a sostegno delle famiglie

LAZIO - La Giunta regionale ha approvato le modalità per la concessione di un contributo "una tantum" da 450 euro ai genitori residenti nei comuni del Lazio per ogni figlio nato o adottato nel 2011. I requisiti principali sono la residenza, il basso reddito e la data di nascita o adozione del bambino. Le domande per il contributo vanno consegnate all'Ufficio Protocollo del proprio comune entro il 31 gennaio 2012.

LA DOMANDA: I REQUISITI RICHIESTI. Per accedere al "Bonus bebè 2011" bisogna rispondere a precisi requisiti. Innanzitutto occorre essere residenti da almeno tre anni nella Regione Lazio alla data di nascita e riconoscimento ovvero di adozione del-i figlio-i, anche sommando il periodo di residenza in più comuni del Lazio. Inoltre bisogna avere un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) uguale o inferiore a 20 mila euro ed infine è necessario aver partorito e riconosciuto uno o più figli nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2011 e il 31 dicembre 2011. Alla domanda di contributo va allegata una copia della certificazione Isee, una copia del certificato di nascita del figlio e nel caso di figli adottati, copia delle certificazioni emesse dal Tribunale dei Minorenni competente ed infine una copia di un documento di identità del soggetto proponente la domanda.

MAGGIORI INFORMAZIONI. Per ricevere maggiori informazioni, è possibile recarsi presso l'Ufficio Servizi Socio Culturali del proprio comune di residenza oppure visitare il link http://www.regione.lazio.it/politiche_sociali_famiglia/bandi_dettaglio.php?id=68

di Manuela Tranquilli 

15 Novembre 2011

stampa | chiudi