stampa | chiudi

Il 25 settembre creativita' nel centro storico

Estemporanea di pittura: gli artisti della tela invadono il borgo

La seconda edizione dell'iniziativa alla ricerca del tempo che si "ferma"

FARFA  – Pittori in libertà nei vicoli del borgo: torna l'estemporanea di pittura. Domenica 25 settembre, infatti, si svolgerà la seconda edizione dell'iniziativa organizzata dall'associazione “Il Drago Di Farfa" e dall'abbazia benettina di Farfa in collaborazione con le altre associazioni impegnate nella pianificazione dell’estate farfense.

COME ADERIRE. Per prendere parte al concorso è necessario iscriversi versando la quota di 15 euro. Le opere dei partecipanti verranno timbrate e siglate presso lo studio di Caterina Ricca di via di Porta Montopoli 27, dalle ore 9 in poi di domenica. I lavori devono essere eseguiti su tela ed è richiesto l’uso della cornice solo per i lavori realizzati con acquerelli.

IL TEMA DELL'ESTEMPORANEA. I concorrenti, per creare i propri quadri, dovranno prendere spunto dal tema "spigolature farfensi". Si richiede agli artisti, infatti, di esplorare il caratteristico borgo di Farfa e prestare attenzione, immortalando sulle proprie tele, ciò che loro individueranno come storico. Quindi una ricerca del passaggio di tempo che resiste nel tempo.

LA PREMIAZIONE. Le tele dovranno essere consegnate nell’abbazia di Farfa alle ore 18.30; lì la persona incaricata apporrà su ognuna di essa un numero di catalogazione, verrà annotato il nome dell’autore e sigillato in busta chiusa; la busta sarà aperta solo dopo il giudizio pronunciato dalla giuria. Una volta portati a voto tutte le opere, la giuria si riunirà per decretare un verdetto definitivo, regolarmente verbalizzato, e giungere alla premiazione del vincitore che si svolgerà nella sala Shuster dell’abbazia.

IL MONTEPREMI. Il regolamento prevede che il montepremi venga suddiviso tra i primi tre classificati: il primo riceverà la somma di 400 euro; il secondo classificato riceverà la somma di 250 euro; il terzo riceverà la somma di 150 euro. A tutti i concorrenti verrà consegnato un attestato di partecipazione. Le opere premiate resteranno di proprietà dell’organizzazione che si riserva di esporle nell’abbazia non appena sarà allestito un locale apposito.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero telefonico 338.63.92.235.

di Paola Marra

12 Settembre 2011

stampa | chiudi