stampa | chiudi

La manifestazione dal 14 al 18 settembre

Celebrazioni, musica e folklore in onore della Madonna Addolorata

La 169esima edizione dell'evento stata organizzata dalla Pro loco con il patrocinio e il contributo del comune e della Regione Lazio

FIANO ROMANO - Anche quest'anno, con grande attesa, ritorna uno degli eventi più sentiti dalla popolazione fianese: dal 14 al 18 settembre prossimi infatti, si svolgerà la 169^ edizione della festa di settembre in onore della Madonna Addolorata. Cinque giorni che vedranno l'alternarsi di giochi e musica a momenti di grande solennità, il tutto accompagnato da giostre, bancarelle e stand gastronomici che faranno da cornice alla manifestazione.

IL PROGRAMMA DA MERCOLEDI' A SABATO. La festa di settembre in onore della Madonna Addolorata inizierà mercoledì 14 alle ore 20:30 con le partite di calcio in occasione dell'inaugurazione del "Vecchio Stadio Comunale" tra Nazionale Cantanti e Autori, Nazionale Cabarettisti e Amministrazione comunale Pro loco. La giornata seguente si aprirà alle ore 7 con la celebrazione della santa messa che si ripeterà nel pomeriggio alle ore 18. Alla stessa ora verranno aperti gli stand gastronomici e alle ore 21:30 l'appuntamento è in piazza Matteotti con musica dal vivo con il gruppo "Broken Dreams". Venerdì 16 settembre verranno celebrate due sante messe alle ore 7 e alle 18. Sempre alle ore 18 apriranno gli stand gastronomici in vista della serata danzante in piazza Matteotti alle ore 21:30 con l'orchestra "Liscio e Gasato". La festa nel week-end avrà inizio alle ore 8 con la santa messa che verrà celebrata in via delle Cascate presso le suore domenicane. Alle ore 16 appuntamento in piazza Matteotti e piazzale Cairoli per giochi tradizionali popolari e spettacoli per bambini. Più tardi, alle ore 17:15 presso il Castello Ducale, avrà luogo la presentazione del libro di Dianora Montereali intitolato "La forza dell'Amore". A seguire santa messa alle ore 18 e mezz'ora dopo è prevista l'apertura degli stand gastronomici. Alle ore 19, invece, presso il cortile del Castello Ducale, la Pia Unione della Madonna Addolorata rievocherà le antiche tradizioni della festa con la partecipazione della banda musicale locale. Poi alle 21:30 in piazza Caduti di Nassirya, si esibiranno in concerto gli Stadio.

IL PROGRAMMA DELL'ULTIMO GIORNO DELL'EVENTO. L'ultimo giorno della festa verrà salutato da colpi oscuri alle ore 8 accompagnati dalla banda musicale del paese che darà il buongiorno alla popolazione a suon di musica. Alle ore 8, alle 10 e alle 11:15 verranno celebrate le sante messe. Poi alle ore 10, in piazza Falcone e Borsellino, avrà inizio la sfilata con le majorettes "Compatrum" e con la Fanfara degli Alpini "Città di Borbona" dell'associazione nazionale alpinisti diretta dal maestro Teofili. A seguire alle ore 10:30, in piazza Matteotti, si terrà la quarta edizione del "Raduno Vespistico" organizzato in collaborazione con il "Vespa Club Roma Nord", mentre alle ore 12:30 si svolgerà la tradizionale "Gara dei Divoratori di Spaghetti". Nel pomeriggio la festa riprenderà alle ore 15 con la sfilata a partire da piazza Falcone e Borsellino per il 150° anniversario dell'unità d' Italia alla quale parteciperanno la fanfara degli Alpini, la banda musicale locale diretta dal Maestro Surio, la fanfara dei Bersaglieri di Poggio Mirteto del Maestro De Simoni e le majorettes "Compatrum". A seguire alle ore 16, cerimonia presso il monumento ai caduti ed esibizione dei gruppi musicali. Alle ore 18:30 apriranno gli stand gastronomici mentre alle ore 18 si terrà, presso la chiesa parrocchiale, la santa messa al termine della quale, per le ore 19, partirà la solenne processione in onore della Madonna Addolorata. In serata alle ore 21:30, avrà luogo lo spettacolo di cabaret con il comico Antonio Giuliani e l'orchestra "Cafè Concerto" in piazza Matteotti. Più tardi alle ore 23:15 si svolgerà l'estrazione della sottoscrizione a premi con in palio due automobili e infine a mezzanotte grandioso spettacolo di fuochi artificiali "Piromusicali".

di Manuela Tranquilli

08 Settembre 2011

stampa | chiudi