stampa | chiudi

Sabato 23 luglio in piazza Duomo

Gino Paoli aprirà la kermesse con "Un incontro in jazz”

La prima serata del "Civitafestival" ospiterà il cantante e il suo quartetto

CIVITA CASTELLANA - È un vero e proprio incontro, "Un incontro in jazz" quello che si terrà sabato 23 luglio in piazza Duomo alle ore 21:30, ad apertura delle serate del "Civitafestival". Gino Paoli, voce d'oro della musica leggera italiana, non smentisce la sua professionalità e bravura con questa nuova idea musicale che lo vede cimentarsi, insieme a quattro maestri concertisti, con la musica jazz. "Per fare un amore bastano solo poche parole/basta l'inizio di una canzone/che poi si perde senza finire" così canterà Gino Paoli con la sua voce morbida in uno dei cinque brani inediti, proposti in questo concerto, prima che l' "incontro" con le sonorità jazz della tromba e del pianoforte infliggano vitalità al brano. Parole e musiche per creare un nuovo connubio che permetterà al jazz di avere un pubblico più vasto.

UN INCONTRO IN JAZZ. "Un incontro in jazz" il secondo prodotto discografico del 2010, che segue Milestones registrato nel 2007, sarà proposto agli spettatori del Civitafestival offrendo loro un repertorio di undici brani, un'odissea di scenari e sonorità mai ascoltate. Un nuovo arrangiamento per i sei brani classici: Smile (in una rivisitazione di Nat King Cole), Contigo en la distancia, Eu sei que vou te amar, Que reste-t-il de nos amours, E m'innamorai e Ti lascio una canzone; una nuova avventura musicale per i cinque brani inediti: Canzone Laigueglia, Canzone di istruzioni, Canzone piccola, Canzone di una mano e Canzone interrogativa. Ciascuno dei brani originali, per i quali Gino Paoli ha scritto i testi, sono stati composti da uno dei cinque componenti del gruppo: Flavio Boltro (tromba), Danilo Rea (pianoforte), Rosario Bonaccorso (contrabbasso), Roberto Gatto (batteria) e Gino Paoli (voce).

PER MAGGIORI INFORMAZIONI. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.civitafestival.it

di Linda Monti

22 Luglio 2011

stampa | chiudi