stampa | chiudi

UN LIBRO PER AMICO

"Il silenzio dei chiostri": legami scandalosi e sovrannaturale

Il nuovo giallo di Alicia Giménez-Bartlett nella Barcellona dei conventi

Per chi già la conosce e per chi, invece, ancora non ne ha avuto modo, ecco una nuova indagine per Petra Delicado e per il suo fedele vice Fermìn Garzòn, stavolta alle prese, non solo con un caso davvero delicato, ma anche con le inquietudini e le incertezze che nascono dalle loro nuove relazioni. L’ispettrice Delicado, infatti, si è sposata per la terza volta e dovrà vedersela anche con i figli che il nuovo marito porta con sé, mentre Garzòn si ritrova a vivere una nuova vita, molto più agiato e filosofico che prima.

LA TRAMA. “E così ebbe inizio una delle indagini più inquietanti e complicate della nostra carriera” asserisce Petra, che questa volta, si trova a dover risolvere l’inquietante omicidio, all’interno di un convento, di frate Cristobal trovato morto vicino alla teca che conteneva il corpo sacro e incorrotto del Beato Asercio de Montacada. Che fine ha fatto il Beato? Forse frate Cristobal si è trovato al posto sbagliato al momento sbagliato? Ma cosa se ne può fare un ladro del corpo imbalsamato del Beato Asercio? A rendere il tutto ancora più interessante, poi, è il ritrovamento di un biglietto piuttosto enigmatico che recita: “cercatemi dove più non posso stare”. La strada è davvero oscura questa volta, soprattutto perché l’ispettrice, si trova a dover fare i conti con l’ambiente delle sorelle dello Spirito Santo, dove vige un clima di omertà e reticenza, reso ancora più teso dalle severe regole del convento. Ma Pedra Delicado, nonostante i lunghi interrogatori e un ventaglio troppo vario di strade, trova l’aggancio giusto e con l’aiuto della sua squadra porterà a casa la verità.

"IL SILENZIO DEI CHIOSTRI". I brillanti dialoghi che contrappongono la coriacea ispettrice al suo vice, ma soprattutto il nuovo rapporto che questa deve creare con i suoi figliastri, fanno da legante ad un giallo che tiene col fiato sospeso, ma che nello stesso tempo, indaga con occhio critico e moderno, le questioni legate al matrimonio. Una Barcellona diversa è quella che fa da sfondo. Non le ramblas piene di giovani, ma antichi conventi incensati, carichi di sospetti e rigidi protocolli. Lo sguardo disincantato di Petra ci accompagna in questo torbido racconto e ci concede il privilegio di riconoscere quanto crudo realismo e (scarsa) umanità abbiano, decisamente, il sopravvento sul sovrannaturale.

L’AUTRICE. Alicia Giménez-Bartlett vive a Barcellona e ha creato il personaggio di Pedra Delicato; per chi fosse interessato, le precedenti indagini sono raccolte in un'unica collana, dal titolo “Tre indagini di Petra Delicado”, sempre per Sellerio editore.


Titolo:   "Il silenzio dei chiostri – El silenzio de los claustros"
Autore:   Alicia Giménez-Bartlett
Genere:  romanzo giallo
Editore:  Sellerio editore Palermo
Pagine:  527
Prezzo:  15,00 €

di Caterina Fava

07 Agosto 2009

stampa | chiudi