stampa | chiudi

E’ accaduto ieri nella chiesa di Santa Maria

Rubano una tela del ‘700: i carabinieri la recuperano dopo un’ora dal furto

I due ladri sono stati visti dai residenti che hanno chiamato il 112. La refurtiva č stata trovata a casa di uno dei due

NAZZANO - Avevano rubato un'antica tela del '700 dalla chiesa di Santa Maria, ma sono stati visti da alcuni residenti che hanno chiamato il 112. I carabinieri della stazione di Torrita Tiberina si sono messi subito sulle tracce dei due uomini e hanno recuperato la preziosa refurtiva in poco più di un'ora dal furto. Uno dei due uomini è stato arrestato e l'antica tela è stata riconsegnata nelle mani degli amministratori comunali che provvederanno al più presto a ricollocarla nella chiesetta di località Ponticelli.  

IL FATTO. Erano all'incirca le ore 20:30 di ieri, quando due uomini a bordo di uno scooter sono giunti all'antica chiesetta di Santa Maria, in località Ponticelli, hanno forzato la porta di ingresso e si sono impossessati di una tela del '700 situata sul sagrato e raffigurante Santa Lucia, Sant'Agata e Santa Apollonia. I due hanno tagliato la tela, l'hanno avvolta e sono scappati a bordo dello scooter, ma proprio in quel momento sono stati visti in faccia da alcuni residenti che hanno notato lo strano movimento e rendendosi conto del furto hanno immediatamente allertato il 112. I carabinieri di Torrita Tiberina, coordinati dal comandante Angelo Pellegrino, hanno subito iniziato le ricerche e anche grazie agli elementi forniti dai testimoni, via di fuga e descrizione dei due ladri, hanno ritrovato lo scooter parcheggiato nel centro storico di Civitella San Paolo risalendo così alle generalità del proprietario del veicolo. L'uomo, A. D. F. incensurato di 53 anni di Roma ma residente a Civitella San Paolo, è stato riconosciuto, arrestato e trasferito al carcere di Rebibbia a Roma. I militari hanno recuperato la preziosa tela e l'hanno riconsegnata in comune.

di Gioia Maria Tozzi

04 Giugno 2011

stampa | chiudi