stampa | chiudi

Dal 6 all'8 maggio in piazza Salvo D'Acquisto

Dimostrazioni, incontri e mostre per la prima "Festa del Volontariato"

Tante le iniziative in programma per far conoscere il ruolo della Protezione Civile nel territorio farense

FARA SABINA - Conoscere il ruolo della Protezione Civile per difendere il territorio e la persona. È questo l'obiettivo della prima Festa del Volontariato che si terrà a Passo Corese, da venerdì 6 a domenica 8 maggio in piazza Salvo D'Acquisto.

GLI OBIETTIVI DELLA FESTA. La tre giorni, organizzata dal Gruppo Volontariato Civile Squadra Antincendio, si compone di spiegazioni teoriche e dimostrazioni pratiche, per permettere a tutti gli interessati di far crescere dentro di loro quel senso civile che troppo spesso viene dimenticato e di diffondere quel senso di cittadinanza attiva, che nel volontariato ha la sua arma più forte.

IL GRUPPO VOLONTARIATO CIVILE. Nato spontaneamente alla fine degli anni '80, nell'ambito dell'associazione culturale denominata "Noi e l'Ambiente", il gruppo, composto da 47 volontari, ha lo scopo di intervenire nello spegnimento degli incendi che interessano il territorio sabino. Dal 1998, anno dei primi interventi, l'associazione ha sempre accresciuto il numero delle operazioni, non solo sul territorio locale.

LE OPERAZIONI DEL GRUPPO. A fianco delle altre forze ha preso parte nel '97-'98 al terremoto in Umbria Marche, nel '99 nell'emergenza profughi in provincia di Rieti, nel'99 all'alluvione in provincia di Teramo e di Rieti, sempre nel '99 all'operazione "millenium bug" in collaborazione con la Prefettura di Rieti, nel 2000 al servizio d'ordine in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù; nel 2002 al terremoto in Molise, nel 2005 al servizio d'ordine ai funerali del Santo Padre Giovanni Paolo II, nel 2009 al terremoto in Abruzzo e al servizi radio e sgombero in occasione del ritrovamento dell'ordigno bellico a Passo Corese, per arrivare allo scorso anno con il servizio di prevenzione antincendio con la pulizia delle strade tagliafuoco a ridosso del capoluogo.  

IL PROGRAMMA DELLA FESTA. L'apertura dell'iniziativa avrà luogo venerdì 6 maggio alle ore 9.30 presso l'Istituto Superiore "Aldo Moro" di Passo Corese con l'incontro tra il volontariato di protezione civile e le scuole (elementari, medie e superiori), con la partecipazione di rappresentanti delle locali sezioni di Cri, Avis e dell'Associazione Sport Insieme. A seguire alle ore 11, nell'aula magna dell'istituto, si terrà il dibattito sul tema "Volontariato e protezione civile: difesa del territorio e della persona", al quale interverranno rappresentanti di Regione, Provincia, comune, Forze dell'Ordine e Dipartimento di Protezione Civile. La giornata di sabato 7 maggio si aprirà in piazza Salvo D'Acquisto a Passo Corese dove, dalle ore 8 alle 10, avrà inizio la raccolta sangue a cura della sezione comunale Avis di Fara in Sabina. Alle ore 15 l'appuntamento è con la dimostrazione di un intervento antincendio con salvataggio feriti, alle ore 18.30 con l'esibizione della scuola di musica comunale, alle ore 20 con l'apertura dello stand gastronomico con la degustazione dei prodotti tipici locali e alle ore 21.30 spazio al gruppo musicale anni 60' "Eccoli di Nuovo" che chiuderà la serata. L'ultima giornata della festa, domenica 8 maggio, si aprirà alle ore 12 in piazza Salvo D'Acquisto con la mostra disegno delle scuole medie, a cui seguirà la premiazione finale per categorie. Alle ore 13 si pranzerà in piazza con lo stand gastronomico ricco di specialità sabine. Il pomeriggio si aprirà alle ore 17,30 con lo spettacolo folkloristico dei Pasquarellari. Alle ore 20 appuntamento con l'apertura dello stand e dalle ore 21,30 si balla in piazza con il gruppo "Liscio e Gasato".

di Laura Bernardini

04 Maggio 2011

stampa | chiudi