stampa | chiudi

Le indagini dei carabinieri della Compagnia locale

Arrestato per concussione un ispettore della Asl eretina

Aveva chiesto una "mazzetta" da 1.500 euro ad un imprenditore per evitare controlli nell'azienda

MONTEROTONDO - Arrestato per concussione un ispettore della Asl: si tratta di un funzionario di 62 anni della sezione distaccata di Monterotondo della Asl Rm G di Tivoli. I carabinieri della Compagnia di Monterotondo, coordinati dal comandante Domenico Martinelli, hanno avviato un'attenta e minuziosa indagine fino a sorprendere l'ispettore Asl con il denaro di una mazzetta da 1.500 euro appena ricevuta da un imprenditore.

IL FATTO. I carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno arrestato per concussione, un 62enne, ispettore della Asl Rm G di Tivoli - sezione distaccata di Monterotondo. L'ispettore, deputato al controllo dell'igiene e della sicurezza sul lavoro delle aziende del comprensorio tiburtino ed eretino, nei giorni scorsi aveva mosso delle contestazioni ad una società di un consorzio aziendale di Monterotondo. Per evitare ulteriori controlli ad un'altra società dello stesso consorzio, l'ispettore aveva chiesto ad uno degli imprenditori responsabili una "mazzetta" da 1.500 euro. L'operazione è scattata dopo la denuncia sporta dalla vittima ai carabinieri. Ieri, infatti, dopo la "consegna", i militari del Nucleo Operativo hanno bloccato l'ispettore con il denaro appena ricevuto dall'imprenditore. Il pubblico ufficiale è stato arrestato e trasferito nel carcere di Rebibbia a Roma, dove resterà a disposizione dell'Autorità Giudiziaria di Tivoli. Le indagini dei carabinieri proseguono per verificare se il funzionario si sia reso responsabile di analoghi illeciti nei confronti di altre ditte da lui ispezionate.

di Gioia Maria Tozzi

08 Aprile 2011

stampa | chiudi