stampa | chiudi

SPECIALE SANREMO 2011

Raphael Gualazzi vince la sezione giovani del festival

“Luca e Paolo rivelazione del Festival” dice Morandi. La conduzione non convince ancora

Raphael Gualazzi, il vincitore della 61^ edizione di Sanremo della categoria giovani

Dopo la serata dedicata all'Unità d'Italia, quella dei duetti tarda un po' a decollare. Le continue "papere" di Morandi, qualche errore nel lancio dei brani da parte delle due vallette, rallentano la serata. Il valzer davanti all'Ariston che coinvolge i ballerini di Daniel Ezralow, ma anche il pubblico presente, ha aperto ufficialmente la serata che decreterà i vincitori tra i giovani.

IL MEGLIO E IL PEGGIO DEI DUETTI. Il primo posto per la migliore interpretazione va ai Modà con Emma, accompagnati dalla splendida voce di Francesco Renga, che dà un tocco di classe ad una canzone già bella. La vittoria si avvicina. Vincente anche Max Pezzali, accompagnato da Lillo & Greg, che hanno dato vita ad un divertente sipario comico intorno alla canzone "Il mio secondo tempo". Giusy Ferreri e Francesco Sarcina de "Le Vibrazioni" si esibiscono con uno dei migliori brani del festival, "Il mare immenso", con una buona sintonia di voci. Di rilievo anche Roberto Vecchioni, che stasera si è fatto accompagnare dalla PFM: ottima interpretazione per una canzone che meriterebbe di vincere di diritto per il meraviglioso testo. Il pubblico in estasi. Tra i duetti meno apprezzati quello di Anna Tatangelo con Loredana Errore, un'altra "amica" di Maria De Filippi. Ma il duetto non convince, anzi sembra far perdere punti all'esibizione di "Lady Tata". Tricarico con il coro "SiLaSol", che ricorda molto lo Zecchino d'Oro, non colpisce e non incanta. L'ausilio di Carmen Consoli nel duetto di Luca Madonia e Franco Battiato regala nuova linfa ad una canzone poco sanremese.

GLI OSPITI. Monica Bellucci, il sogno di milioni di uomini, come la definisce Morandi nell'intervista, è spigliata ed emozionata allo stesso tempo. Si definisce "donna e madre" e presenta il suo ultimo film "Manuale d'amore 3" in cui interpreta il suo ruolo insieme all'altro ospite, che entra sul palco, Robert De Niro, sempre affascinante. Le interviste di Morandi lasciano un po' a desiderare e non riesce a coinvolgere l'uditorio più di tanto. A salire sul palco dell'Ariston per la terza volta sono i Take That, che propongono l'ultimo successo "The flood" per poi concedersi pochi minuti alle domande della Canalis.  

L'ENNESIMO TRIONFO DELLE IENE. Sulle note di "Uno su mille ce la fa", Luca e Paolo regalano un'altra grande performance satirica sui politici italiani. I riflettori sono puntati sulle debolezze dell'opposizione, ma in chiusura non poteva mancare una frecciata al Premier, ricordando il suo processo del 6 aprile. Il pugno chiuso delle due iene termina l'esibizione.

VINCITORI ED ESCLUSI. A vincere nella sezione nuove proposte è Raphael Gualazzi con "Follia d'amore", un brano dalle sonorità jazz. La canzone vince anche il premio della critica "Mia Martini" e quello sala stampa. Tra i big lasciano la gara Max Pezzali e Tricarico, tra l'insoddisfazione del pubblico in sala. Peccato, dal momento che sono rientrate in gara due canzoni escluse dalla giuria demoscopica, quelle di Al Bano e della Tatangelo, immeritevoli rispetto agli eliminati di questa sera.

di Laura Bernardini, Caterina Fava, Manuela Tranquilli

18 Febbraio 2011

stampa | chiudi