stampa | chiudi

Dal 30 ottobre presso la Comunita' Mariana “Oasi della Pace”

Areopaghi della fede e “cortile dei gentili”: al via gli incontri

Spazi di dialogo e confronto per coloro che restano “fuori” dal luogo di culto

PASSO CORESE - Dialogo e confronto con i "non praticanti": dal 30 ottobre prossimo alle ore 20:45, presso la Comunità Mariana "Oasi della Pace" si terranno i sette incontri "Areopaghi della fede" e "Cortile dei gentili".

CHE COSA SONO GLI "AEROPAGHI DELLA FEDE". Sono degli incontri che toccheranno alcune tematiche di ampio interesse e centrali nella cultura e nella dimensione della fede. Questa nuova edizione degli "areopaghi della fede" accoglie la proposta lanciata da Benedetto XVI con l'espressione "cortile dei gentili", che indica degli spazi di dialogo aperti al confronto specialmente per chi resta in qualche modo all'ingresso del luogo di culto, appunto nel cortile dei gentili, luogo che storicamente indicava l'atrio del tempio ebraico dove si fermavano i non "praticanti".   

LA PROPOSTA DI PAPA BENEDETTO XVI. "Io penso che la Chiesa dovrebbe anche oggi aprire una sorta di "cortile dei gentili" dove gli uomini possano in una qualche maniera agganciarsi a Dio, senza conoscerlo e prima che abbiano trovato l'accesso al suo mistero, al cui servizio sta la vita interna della Chiesa. Al dialogo con le religioni deve oggi aggiungersi soprattutto il dialogo con coloro per i quali la religione è una cosa estranea, ai quali Dio è sconosciuto e che, tuttavia, non vorrebbero rimanere semplicemente senza Dio, ma avvicinarlo almeno come Sconosciuto". (Discorso del Santo Padre Benedetto XVI ai cardinali, arcivescovi, vescovi e direttori del governatorato scv, Lunedì, 21 dicembre 2009.).  

"IL CORTILE DEI GENTILI" E IL RUOLO DEL CRISTIANO. E' certo che oggi, molti restano in questi "cortili", non sentendosi di aderire pienamente ad una religione pur non disprezzandola. Ogni cristiano è chiamato ad offrire le ragioni della sua Speranza quando viene interpellato (cf. 1Pt 3,15), ma non sempre c'è il luogo e lo spazio per un confronto rispettoso e maturo con chi è in ricerca della verità, requisito fondamentale al dialogo.

PROFILI DI INTERCESSIONE: GLI APPUNTAMENTI DI CONFRONTO SU TEMATICHE ATTUALI. La comunione dei santi fa di tutti noi un solo corpo. Siamo talmente membra gli uni degli altri, che le gioie dell'uno divengono gioie dell'altro, le sofferenze dell'uno sofferenze dell'altro (1Cor 12,26). È questo il mistero fontale da cui trae origine, nella Chiesa, il carisma della preghiera di intercessione, con cui ogni battezzato può farsi carico dei dolori del fratello ed offrirli all'Unico che tutti può salvare, Gesù Cristo (1Tm 2,5). È un mistero di mediazione che coinvolge tutti, benché a vari livelli, in modo pur sempre subordinato all'unica mediazione, all'unica intercessione del Figlio di Dio (LG 60.62). È da questa esperienza che nasce la proposta dei "Profili di intercessione": serate di sensibilizzazione e confronto su alcune problematiche attuali, scottanti, spesso non ben divulgate, se non addirittura dimenticate dai media. Non si tratta di fare politica o giornalismo. Si tratta più semplicemente di prendersi "a cuore" la sorte del fratello. 

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI. Gli incontri si svolgeranno presso la Comunità Mariana "Oasi della Pace alle ore 20:45. Questo il calendario e i temi che verranno trattati:
- 30 ottobre - "La svolta spirituale del nostro tempo. Il tempo, il futuro, il destino...Un tempo propizio per ricominciare" (areopaghi- "cortile dei gentili");
- 20 novembre - "La persecuzione della comunità cristiana in Iraq" (profili di intercessione);
- 18 dicembre - "Amare alla fine di un mondo. La relazione, l'amore, gli affetti, il piacere. Crisi e rigenerazione di tutte le relazioni umane" (areopaghi- "cortile dei gentili");
- 15 gennaio - "Il conflitto israelo-palestinese" (profili di intercessione);
- 19 febbraio - "Tornano le domande di senso. L'uomo dinanzi al mistero del dolore e della morte" (areopaghi- "cortile dei gentili");
- 19 marzo - "La perenne situazione di minaccia vissuta dai fratelli libanesi" (profili di intercessione);
- 9 aprile - "Verso un'azione liberata. Il lavoro, l'alienazione, la missione" (areopaghi- "cortile dei gentili");
Agli appuntamenti degli "Aeropaghi della Fede" parteciperà il poeta e scrittore Marco Guzzi.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Comunità Mariana "Oasi della Pace" chiamando il numero telefonico 0765.488993.   

13 Ottobre 2010

stampa | chiudi