stampa | chiudi

LA CURIOSITA' DEL GIORNO

Fumare nei locali pubblici? ora si può con la sigaretta elettronica

Questa nuova "invenzione" può servire a smettere, perché rilascia gradualmente nicotina come i cerotti, ma permette di non rinunciare alla "gestualità" di avere una sigaretta tra le mani

Sono passati pochi anni dall'entrata in vigore della legge che non permette di fumare nei locali pubblici. L'altro giorno ero in ristorante ed all'improvviso ho visto del fumo ed una signora che come se niente fosse fumava. All'inizio ho pensato che presa dalla conversazione si fosse dimenticata di uscire, poi ho visto un agitato cameriere correre al suo tavolo e chiederle cortesemente di uscire. La sua risposta? Un sorriso...e non accennava ad alzarsi. Mi sono incuriosita e ho seguito tutta la scena...il cameriere che correva dal maitre...il maitre che si avvicinava e ribadiva di uscire. Poi la signora ha spiegato che quella non era una sigaretta...o meglio era una sigaretta ma elettronica. Questa nuova invenzione permette di fumare anche nei locali pubblici perché in realtà il fumo emesso non è fumo ma vapore acqueo. Alla fine la signora è rimasta al tavolo ed ha spiegato a tutti che stava smettendo di fumare ma non voleva rinunciare alla sigaretta del dopo pasto. L'oggetto in questione può servire a smettere, perché rilascia gradualmente nicotina come i cerotti, ma, come ha ribadito la donna che più volte aveva cercato di smettere, permette di non rinunciare alla "gestualità" di avere una sigaretta tra le mani. I cerotti e le gomme da masticare funzionano per il 60 per cento delle persone che vogliono smettere di fumare ma quelli che "ricadono" nel vizio confessano che il problema principale è vincere la voglia di avere una sigaretta in mano. Che sia un nuovo sistema che possa accontentare questa fascia di utenti che desidera smettere di fumare? Forse sì. La sigaretta elettronica non contiene né catrame né tabacco. Visto che oggi il fumo è una delle principali cause del cancro e delle principali malattie cardiovascolari perché non provare?

CHE COS'E' LA "SIGARETTA ELETTRONICA". La sigaretta elettronica è un prodotto elettronico dotato di ricariche aromatizzate con o senza nicotina che non produce combustione.

PERCHE' SCEGLIERLA. Di seguito una serie di motivi:
Per la salute: con la sigaretta elettronica non si fuma tabacco e, in caso di ricariche con nicotina, la quantità di nicotina è solitamente molto inferiore rispetto a quella di una sigaretta normale;
Per il risparmio: fumando la sigaretta elettronica vi può essere un risparmio del 50-70% rispetto ad una sigaretta normale;
Si può fumare dove è vietato: solitamente si può fumare dove è vietato (se non diversamente vietato) poiché la sigaretta elettronica non emana fumi tossici ma genera, come prodotto di scarto, soltanto vapore acqueo.
Non si dà fastidio a chi sta vicino: la sigaretta elettronica, infatti, non genera fumo passivo.
E' d'aiuto per smettere di fumare: potrebbe essere un aiuto per smettere di fumare sigarette normali (nel caso di ricariche con nicotina o anche nel caso di ricariche senza nicotina per quanto riguarda il gesto abitudinario del fumare, la sensazione di fumo nei polmoni e la dipendenza psicologica) che solitamente provocano danni ben maggiori.
Cosa contiene: la sigaretta elettronica non contiene né catrame né tabacco. Le ricariche dotate di nicotina permettono solo al consumatore di percepire l'odore di sigaretta.
Come è fatta: la sigaretta elettronica è formata da una batteria, da un dispositivo atomizzatore (non infiammabile) e da un filtro. Le ricariche (solitamente contenute nel filtro denominato "e-filtro") in forma liquida vengono atomizzate dall'atomizzatore che ne permette quindi l'inalazione, in tal modo viene imitata l'azione del fumare. Non c'è bisogno di accendino per accenderla e si spegne elettronicamente.

LA DIFFERENZA TRA LA SIGARETTA ELETTRONICA E LE SIGARETTE NORMALI. Per prima cosa la sigaretta elettronica non produce catrame. Non c'è bisogno di fuoco per accenderla e quindi il fumatore non entra a contatto col monossido di carbonio ed altre migliaia di sostanze chimiche che si liberano all'accensione di una sigaretta. È innocua per le gente che sta intorno e che non rischia di fumare passivamente. Non c'è pericolo di bruciature. Può essere usata solitamente senza problemi nei luoghi in vige il divieto di fumare (le sigarette elettroniche sono distribuite secondo brevetto e certificazione della comunità europea come utilizzabili al cinema in luoghi pubblici chiusi o anche in ufficio). Può aiutare a proteggere la salute, diminuendo la frequenza di consumo di nicotina: il contenuto di nicotina in un "e-filtro" è solitamente minore di quello di circa 10 sigarette normali. La dipendenza di una normale sigaretta è data sia dalle sostanze contenute (tra le quali la nicotina) ma anche dal normale gesto abitudinario dell'accensione della sigaretta. Con la sigaretta elettronica non si hanno né le sostanze dannose di una normale sigaretta (tranne la nicotina in caso di ricariche contenenti nicotina) né il cattivo odore, ma si ha la sensazione di avere una sigaretta tra le dita e di fumarla, ovvero tutto ciò a cui sono abituati i fumatori ma senza sostanze dannose. Non fumando più le sigarette contenenti catrame sarà possibile notare che i sensi del gusto e dell'olfatto saranno più efficienti.

NON ESISTE DIPENDENZA. La nicotina è un tipo di alcaloide naturale estratto dalle foglie di tabacco o da altre piante che contengano nicotina. È la sostanza principale che fa sì che la gente diventi dipendente al tabacco. La nicotina è una delle cause della dipendenza al fumo in quanto è una neurotossina che stimola la produzione di dopamina. Fumando, la nicotina che arriva ai vasi sanguigni in 7-9 secondi stimola il corpo. L'organismo risponde con diverse reazioni psicologiche, tra cui la felicità. La quantità di nicotina presente in una sigaretta normale è in genere molto superiore a quella della sigaretta elettronica. Negli ultimi anni, molti esperti ed esperimenti clinici, hanno dimostrato che la "terapia sostitutiva della nicotina" è un modo sicuro ed efficace per smettere di fumare. I filtri della sigaretta elettronica contengono nicotina ma non contengono sostanze dannose come catrame e monossido di carbonio.

LA DIFFERENZA TRA LA SIGARETTA ELETTRONICA E LE ALTRE TERAPIE PER SMETTERE DI FUMARE. Fumare elettronicamente può essere paragonato ad altre terapie come chewing gum o cerotti alla nicotina, ma con la differenza principale che, con la sigaretta elettronica, la velocità di inalazione della nicotina è pari a quella di una sigaretta normale, mentre le gomme ed i cerotti necessitano di molto più tempo prima che il cervello riceva il segnale e che la voglia di nicotina è soddisfatta. Alcuni studi hanno dimostrato che il 60% del "vizio" di un normale fumatore è dato dalla gestualità stessa di avere la sigaretta in mano e dalla sensazione di fumo nei polmoni, quindi un "fattore psicologico ", ed il restante 40% è dato dalla dipendenza della nicotina, che è  la sostanza che maggiormente genera la dipendenza dal fumo e quindi dalla sigaretta. Ovviamente prima di usarla è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante.

21 Giugno 2009

stampa | chiudi