stampa | chiudi

Il 2 giugno a partire dalle ore 10. Il 1 giugno i preparativi

Rievocazione storica della battaglia di Mentana: 40 i figuranti

Un tuffo nel Risorgimento, ai tempi di Garibaldi e dei Garibaldini, quando uomini divisi lottavano tutti per una cosa sola: l'Italia unita

CASTELCHIODATO DI MENTANA - In occasione della festa di San Salvatore a Castelchiodato di Mentana, che si terrà il 2 Giugno, l'associazione "Legione Garibaldi", patrocinata dal comitato dei festeggiamenti, presenterà la rievocazione storica della Battaglia di Mentana. Più di 40 figuranti utilizzeranno materiali, armi e tattiche di guerra, tutto rigorosamente e fedelmente ricostruito come nel 1867.

COSA VEDRA' LO SPETTATORE. Lo spettatore sarà immerso in una fedele rivisitazione con la possibilità d'interagire con lo spettacolo stesso. Sarà un'ottima occasione per divertirsi, imparare ed onorare gli anni che hanno segnato un importante passo della storia italiana, che hanno visto nascere la Nazione.

IL PROGRAMMA. I preparativi inizieranno martedì 1 giugno quando, intorno alle ore 14, giungerà a Castelchiodato di Mentana la truppa degli attori. Alle ore 15.30 ci sarà il breafing dei capi gruppo presenti, solo a questo punto inizierà l'esercitazione, dopo di ché ci sarà la libera uscita in alta uniforme per le vie del paese in festa; alle ore 19.30, i soldati torneranno al campo base per la cena e le ultime indicazioni. Mercoledì 2 giugno, intorno alle ore 10.30, sarà la volta del discorso commemorativo del direttore del Museo nazione della campagna dell'agro romano Francesco Guidotti per la liberazione di Roma. Alle ore 11.15 tutto sarà pronto per l'inizio delle "ostilità".

COSA E' STATA LA BATTAGLIA DI MENTANA. La battaglia fu uno scontro a fuoco avvenuto presso la cittadina di Mentana, nel Lazio, combattuto il 3 novembre1867, quando le truppe Franco-Pontificie si scontrarono con i volontari di Giuseppe Garibaldi, che era diretto a Tivoli per sciogliere la Legione essendo fallita la presa di Roma per la mancata insurrezione dei romani.

di Stefano Papalia

31 Maggio 2010

stampa | chiudi