Stampa

IMPEGNATE DIVERSE STAZIONI LOCALI DELL’ARMA

Truffa, lite, furto e aggressione: quattro arresti e due denunce

Le operazioni dei carabinieri a Nerola, Fiano Romano, Capena, Mentana e Monterotondo

Denunciati un hacker per truffa informatica e un pregiudicato per una lite. Quattro arresti per furto in un cantiere edile, per una lite familiare e lesioni a pubblico ufficiale e per immigrazione clandestina. Un week end intenso per l'Arma a Nerola, Fiano Romano, Capena, Mentana e Monterotondo.  

DENUNCIATO UN HACKER: I CARABINIERI BLOCCANO UNA TRUFFA INFORMATICA A NEROLA. I carabinieri della stazione di Nerola hanno denunciato A.C, un 32enne della provincia di Milano, già ristretto nella casa circondariale di Cuneo, per frode informatica ai danni un 51enne di Montorio Romano. L'hacker, utilizzando il metodo del "fishing", aveva sottratto fraudolentemente denaro dal conto corrente on line del residente di Montorio. L'uomo era già noto all'Arma per truffe informatiche simili che aveva messo a segno in tutto il territorio nazionale.

DENUNCIA PER UNA LITE A FIANO ROMANO. I carabinieri della stazione di Capena in collaborazione con i colleghi di Fiano Romano e dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Monterotondo, ieri hanno denunciato a piede libero G.H., un operaio albanese pregiudicato residente a Fiano Romano. Alcuni cittadini, infatti, hanno richiesto l'intervento dei carabinieri per una lite in atto su via Tiberina. Giunti immediatamente sul posto i militari hanno appurato che lo straniero aveva appena aggredito, per futili motivi, un autotrasportatore della provincia di Caserta di 43 anni ferendolo ad una mano con un coltello. I carabinieri hanno accompagnato la vittima dell'aggressione all'ospedale "Gonfalone" di Monterotondo e hanno rinvenuto il coltello utilizzato dal pregiudicato in un terreno vicino al luogo della lite.

FURTO IN UN CANTIERE EDILE DELL'AUTOSTRADA A1: DUE ARRESTI A CAPENA. I carabinieri di Montelibretti in collaborazione con i colleghi dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Monterotondo, durante dei servizi perlustrativi, hanno sorpreso A.C. di 54 anni e M.I. di 21 anni, entrambi di nazionalità rumena e senza fissa dimora, mentre stavano caricando su un autocarro 42 barre di ferro sagomato e 12 tubi innocenti con altrettanti morsetti. I due rumeni, infatti, erano riusciti ad entrare in un cantiere edile impegnato nella realizzazione della terza corsia dell'autostrada A1 e a far man bassa del materiale. Dopo l'arresto i carabinieri hanno ritrovato anche due coltelli di misura superiore ai limiti consentiti. Sia i coltelli che l'autocarro sono stati posti sotto sequestro, mentre per i due rumeni sono scattate le manette.   

AGGREDISCE LA CONVIVENTI E I CARABINIERI: UN ARRESTO A MENTANA. Nella mattinata di ieri, i carabinieri della stazione di Mentana hanno arrestato R.Z.J.M., un cittadino boliviano di 26 anni residente a Mentana, per violenza privata, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. La lite tra i conviventi era scoppiata in casa: diversi cittadini hanno segnalato all'Arma che l'uomo stava inveendo e litigando violentemente con la sua convivente. I carabinieri, giunti subito sul posto per sedare la lite, sono stati aggrediti dallo straniero con calci e pugni. Nonostante l'aggressione i militari sono riusciti ad arrestare il boliviano. La convivente è stata accompagnata in ospedale. Lo straniero verrà processato con rito direttissimo presso il tribunale di Tivoli.   

ARRESTATO UN CLANDESTINO A MONTEROTONDO. I carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Monterotondo, nel corso di un servizio per il contrasto all'immigrazione clandestina, ieri pomeriggio hanno arrestato V.R., un cittadino moldavo di 35 anni, che dopo i controlli di rito è risultato colpito da decreto di espulsione. L'uomo verrà giudicato con rito direttissimo presso il tribunale di Tivoli per l'inosservanza del decreto.  

di Gioia Maria Tozzi 

Valle del Tevere - 22 Novembre 2010

Articolo scritto da Gioia Maria Tozzi
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Cronaca

La parrocchia ricorda Don Giuseppe Mariottini a 20 anni dalla sua scomparsa

FIANO ROMANO – A vent’anni dalla sua morte si ricorda con una cerimonia ed un momento di riflessione e di testimonianza Don Giuseppe Mariottini, parroco del paese per oltre 50 anni. Sabato 23 marzo l’oratorio Santa Maria delle Grazie, da lui costruito e fortemente voluto per essere luogo di aggregazione dei ragazzi sulle orme di Don Bosco...

Cronaca

Arrestati i truffatori della 'tecnica del mazzo di chiavi'

FIANO ROMANO – In carcere i truffatori che avevano ideato la tecnica del “mazzo di chiavi caduto a terra” per distrarre le vittime e sottrarre le borse in auto. Fatale per loro l’ultimo colpo...

Cronaca

Maxi controllo del territorio: dieci persone arrestate e denunciate

MONTEROTONDO/CAPENA - Cinque arresti e cinque denunce sono scaturite in queste ore nell’ambito...

Cronaca

Sanzioni e sequestri in tre attivitŕ del Bivio

CAPENA – Sanzioni e sequestri in un ristorante, una pizzeria e un minimarket del Bivio. I carabinieri della stazione di Capena, in collaborazione con il personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato...

Cronaca

I carabinieri chiudono una sala slot, ritrovo di pregiudicati

CAMPAGNANO DI ROMA - Schiamazzi notturni e presenza di pregiudicati: i carabinieri della stazione di Campagnano di Roma hanno notificato un provvedimento di sospensione della licenza...