Stampa

SPORT - CALCIO. AMICHEVOLE D'ESTATE

Dolce vendetta inglese su una giovane Italia

A Berna l'Inghilterra si impone 2-1 sugli Azzurri

Torna la Nazionale. Dopo poco più di un mese dalla bruciante sconfitta contro la Spagna nella finale europea di Kiev, Prandelli chiama di nuovo a raccolta gli azzurri. L'Italia estiva, però, è fortemente rimaneggiata: sono pochi, infatti, i reduci dalla spedizione in Polonia ed Ucraina; contro l'Inghilterra il ct preferisce sperimentare, dando spazio a molti giovani. Dopo la bella prestazione italiana al recente europeo, la Nazionale inizia una nuova fase in vista delle qualificazioni al Mondiale 2014. Prandelli cerca nuove strade e mette in campo una squadra nuova, inedita, giovane. A Berna l'Avversaria è di nuovo l'Inghilterra, incontrata ai quarti di finale dell'Europeo, ma anche essa in formazione completamente rivista.

PRIMO TEMPO. Per essere calcio d'estate l'amichevole italo-inglese parte con inaspettata grinta. Occasione per molti esordienti di mettersi in mostra e cercare di conquistarsi un posticino nella Nazionale del futuro. Occhi puntati in attacco, sul neo acquisto della Roma, Mattia Destro, chiamato a dare segnali concreti di affidabilità. La punta azzurra crea molto movimento in area, e l'inizio dell'Italia è a cercare lo scatto di Destro. Passano 14 minuti e gli azzurri passano in vantaggio: calcio d'angolo di Diamanti pennellato sulla testa di De Rossi che batte il giovane portiere inglese 1-0. In pochi minuti Destro si trova tra i piedi la palla del raddoppio, stoppando di petto un lungo lancio dalle retrovie, ma il suo sinistro è fuori bersaglio. Gli inglesi non mollano, ed ancora un calcio d'angolo smuove le acque. Cross di Lampard e colpo di testa di Jagielka in tuffo che brucia Balzaretti e insacca. Al 27' è parità, 1-1. L'Italia cresce con il passare dei minuti, e prende coraggio anche l'altro attaccante, El Shaarawy che si propone con maggiore continuità sulla fascia, cercando il dialogo con il compagno di reparto. In difesa, ottima prova di Ogbonna, padrone della difesa azzurra, a dettare i tempi ai compagni di reparto. Il primo tempo si chiude con un'Italia in crescendo.

SECONDO TEMPO. Al ritorno in campo si comincia con le sostituzioni. Fuori subito un acciaccato Balzaretti per l'esordiente Peluso, che si rende subito pericoloso, non riuscendo, però, a sfruttare una buonissima apertura di Nocerino in area inglese. La partita perde un po' di dinamismo e diventa soprattutto un campo di sperimentazione per il ct, che ne approfitta per provare nuovi schemi e nuovi giocatori. Le occasioni migliori passano ancora per i piedi di Destro, che trova prima l'opposizione del portiere inglese, poi perde il momento giusto per sfruttare un'ottima occasione sottoporta. Le sostituzioni cambiano quasi totalmente la formazione e danno spazio a molti esordienti. L'Italia è rimaneggiata ed è molto acerba e si affida anche all'euforia dei giovani. Gli inglesi si affidano a giocatori con più esperienza, mettendo in campo nel secondo tempo molti uomini della spedizione europea in Polonia ed Ucraina. Lescott ad un passo da Sirigu non riesce a sfruttare una respinta del portiere azzurro su un quasi autogol di Peluso: il pallone rimbalza sulla coscia dell'inglese e sbatte contro il palo. Tocca poi agli azzurri sfiorare il vantaggio, con Gabbiadini che su calcio d'angolo di Verratti vede respingersi il pallone proprio sulla linea di porta. Sul rovesciamento di fronte successivo, Defoe dal limite dell'area scarica un destro su cui Sirigu non arriva ed il pallone del vantaggio inglese si insacca nell'angolino. Al 79' Inghilterra 2, Italia 1. Il match ha ormai detto la sua storia, lasciando agli inglesi la soddisfazione di una piccola rivincita in terra svizzera su quell'Italia che 50 giorni prima aveva spento le speranze europee inglesi. Per Prandelli segnali incoraggianti per il futuro azzurro, con ottimi elementi da coltivare e far maturare.

TABELLINI:
Italia
(4-3-3): Sirigu; Abate (41' st Schelotto), Ogbonna, Astori, Balzaretti (1' st Peluso ); Nocerino , De Rossi, Aquilani (23' st Poli); Diamanti (14' st Verratti ), Destro (35' st Fabbrini), El Shaarawy  (14' st Gabbiadini ). A disp.: Consigli, Acerbi, Gastaldello, De Sciglio, Perin. All. Prandelli.
Inghilterra (4-4-2): Butland (1' st Ruddy); Walker, Cahill, Jagielka (16' st Lescott), Baines (33' st Bertrand); Carrick, Johnson, Cleverly, Lampard (24' st Livermore); Young (16' st Milner), Carroll  (1' st Defoe). A disp.: Caulker, Rodwell. All. Hodgson.
Arbitro: Kever (Svizzera)
Marcatori: 15' De Rossi, 27' Jagielka, 79' Defoe
Ammoniti: Fabbrini

di Gloria Di Sandro

- 15 Agosto 2012

Articolo scritto da Gloria Di Sandro
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Sport

"Corri Cures”. Da piazza della Libertà prende il via la corsa podistica di 13 Km

PASSO CORESE – Da piazza della Libertà prende il via la nona edizione della corsa podistica “Corri Cures – Trofeo Car Camper”. Domenica 15 ottobre alle ore 10 parte il...

Eventi&Cultura

Una mattina dedicata allo sport, alla salute e all’inclusione sociale: parte "Sport&Go[al]"

FIANO ROMANO – Bambini, ragazzi e genitori si incontrano tra il Palazzetto dello Sport e il campo sportivo Pertini per la quarta edizione di “Sport&Go[al]”: la mattinata dedicata al...

Sport

Al via il Granfondo Valle del Tevere-Memorial Massimo Gili

FIANO ROMANO – Ai nastri di partenza il Granfondo Valle del Tevere – Coppa Città di Fiano Rom...

Sport

Allo start di partenza la corsa “Il 5.000 degli amici”

PASSO CORESE – Una gara non competitiva serale aperta a tutti, senza limiti di età. Venerdì 21 luglio alle ore 19:30 parte la corsa “Il 5.000 degli amici” organizzata dall’Asd...

Sport

"Beach Volley Cup 2017": sette giorni per il torneo dedicato ai giovani

CASTELNUOVO DI PORTO – “Beach Volley Cup 2017”: all’ombra del palazzo del borgo parte il torneo che vedrà sfidarsi giovani nello sport più amato dell’estate. Le gare si svolgono dal 10 al 16 luglio dalle ore 20 in poi, con partite ogni trent...